Schiocca di fichi secchi

La schiocca di fichi secchi è un termine dialettale calabrese che sta ad indicare un metodo di conservazione dei fichi in Calabria.
Nell’antica tradizione calabrese, i fichi vengono aperti in due e fatti essiccare al sole fino a garantire una perfetta disidratazione degli stessi, in maniera del tutto naturale.

Terminata l’essiccazione, i fichi vengono infilzati in un pezzo di canna curvato a forma di U, appunto la schiocca.
Si mangiano solitamente a Natale, assieme da altra frutta secca e magari accompagnandoli con un buon bicchiere di Vino Greco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.