Cosa sono gli Zinurra

Zinurra Calabrese

Quando parliamo di Zinurra ci riferiamo ai Carciofi, nello specifico a Carciofi selvatici che crescono spontaneamente soprattutto nelle terre della locride, tra mare e montagna.
Si differenzia da un normale carciofo per una maggiore presenza di spine, molto pungenti, il che rende la lavorazione molto lunga e minuziosa.
Per ottenere il prodotto da conservare successivamente sott’olio, è necessario un lavoro manuale, che prevede la rimozione di tutte le foglie e quindi delle spine, fino ad arrivare al cuore tenero del carciofo selvatico.
La ricetta tradizionale calabrese lo vede conservato sott’olio, con semplice aggiunta di sale e aceto. Ottimi anche per condire la pasta, con una semplice scottata che permette al carciofp selvatico di conservare i suoi profumi naturali.
Oltre ad essere buoni al palato, gli Zinurra, sono ricchi di fibre e poveri di grassi e sale, meno dei comuni carciofi che troviamo al supermercato.
Accompagnati ad un buon pezzo di pane, l’aperitivo con questo alimento della cucina calabrese è garantito.

Gli Zinurra sottolio sono disponibili sul sito Marturano Olio al seguente link, qualora vogliare scoprire o riassaporare il gusto di questo prodotto tipicamente calabrese secondo la ricetta tradizionale calabrese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.